In visita alla Sezione di Maniago il Componente CAI Roberto Branciforte

Si è conclusa tra gli applausi la gradevole Riunione Tecnica Obbligatoria tenutasi in Sezione lo scorso Venerdì 8 Aprile 2016 dall'ospite Nazionale Roberto Branciforte, Componente del Comitato Arbitri Interregionale dalla S.S. 2013/2014, associato appartenente alla Sezione di Nuoro.

I temi principali della RTO sono stati la gestione delle proteste da parte dell’arbitro e l’aspetto comportamentale dello stesso; nella prima parte della serata, in cui il Dirigente sardo ha catturato l’attenzione della platea attraverso il suo linguaggio semplice e diretto ma allo stesso tempo efficace, fatto di esempi ed aneddoti riportati direttamente dalle Sue esperienze sui campi dei campionati nazionali e non, sono stati toccati tutti gli aspetti più importanti su come un arbitro può gestire le proteste come preparazione tecnica-atletica- regolamentare, presenza fisica sul campo e nei momenti di tensione, richiamo verbale, prossemica nei provvedimenti disciplinari, preparazione della gara e concentrazione, presenza di elementi esterni nel recinto di gioco.

Nella seconda parte della riunione sono state visionate attraverso dei video e discusse con interesse da parte dei Nostri associati le situazioni comportamentali da tenersi nelle varie azioni rappresentate, sempre con lo specifico obiettivo di migliorare la gestione dei giocatori e relative proteste, situazioni di riconoscimento e sanzionamento delle simulazioni, individuazione degli elementi di “disturbo” all’interno del campo.

Al termine della serata, dopo lo scambio di presenti con il Presidente sezionale Francesco Popia, il Componente CAI ha potuto offrire uno spunto motivazionale sull’appartenenza all’Associazione,  in quanto, dopo le difficoltà sopraggiunte durante il suo viaggio per arrivare a Maniago, risulta essere veritiera più che mai la seguente frase: “saper affrontare e risolvere le difficoltà riscontrate sul campo, mentre si arbitra, aiuta ad affrontare e risolvere le difficoltà della vita quotidiana e lavorativa”. Come congedo finale,inoltre, i giovani esordienti della Sezione hanno offerto a tutti i presenti un momento conviviale per festeggiare i Loro esordi.