AIA Maniago ospita Antonio Damato

Tra Maniago e la Serie C c’è una lunga frequentazione, grazie a diversi associati che nel tempo hanno fatto parte dell’organico della CAN C. Martedi 30 Marzo 2021 il sorteggio per gli ospiti nazionali ha portato per la prima volta a Maniago - seppure virtualmente - il Responsabile della “CAN C” ed ex arbitro internazionale Antonio Damato della sezione di Barletta. Una grande occasione, subito colta anche da altre sezioni e da diversi colleghi del nostro alfiere in CAN C, Thomas Miniutti.

La riunione fa parte di un calendario di ospiti nazionali delle diverse sezioni del FVG, che hanno inteso condividere queste belle opportunità con tutti gli associati regionali, in un’ottica di crescita formativa e collaborazione quanto mai arricchente per una regione come la nostra, piccola ma sempre attenta alla qualità.

Una suggestiva video-presentazione dell’ospite da parte di Nenad Radovanovic ha aperto al riunione, nella quale Antonio Damato ha presentato il lavoro della sua squadra ed i numeri degli arbitri inseriti nella “CAN C”. Lo sviluppo tecnologico, che mette a disposizione anche in terza serie i video completi di ogni gara sulla piattaforma WYSCOUT, unito al grande lavoro della commissione e dei suoi osservatori, danno vita a un organo tecnico di grande professionalità, come deve essere il bacino da cui usciranno i prossimi arbitri di Serie A.

Nella seconda parte della riunione, l’ex arbitro internazionale, proprio utilizzando clip della Serie C assieme ad altri video ufficiali, ha affrontato con competenza e buon ritmo alcuni episodi sui tocchi di mano, sui gravi falli di gioco e sulle giocate volontarie, applicando concretamente le interpretazioni del Settore Tecnico.

Prima di concludere, il focus si è spostato sul tema motivazionale: il responsabile “CAN C” ha elencato quali sono per lui le caratteristiche che un arbitro deve possedere sia quando è in campo, ma soprattutto quando è fuori dal campo come l’equilibrio nelle decisioni, l’equità e l’omogeneità, capacità necessarie per gestire sia le difficoltà che i successi.

Al termine di quasi due ore scivolate via grazie all’efficacia del relatore, Antonio Damato e la sezione di Maniago si sono promessi per un incontro reale, non appena le condizioni lo permetteranno, che dia modo a entrambi di conoscersi e apprezzare interamente la persona e l’arbitro.